venerdì 30 settembre 2016

IL SISTEMA 3D-SECURE E' SICURO?

(di Davide Agostoni) L'Arbitro Bancario Finanziario - Collegio di Milano - con la decisione n.7492/2016 ha stabilito che il sistema di protezione basato sui codici CVV (Card Validation Value) in uso nei circuiti Visa e CVC (Card Validation Code) utilizzato dai circuiti Mastercard non è sicuro. Questo comporta che in caso di frode l'istituto bancario che rifiuta di rimborsare quando indebitamente addebitato si veda costretto a rimborsare il "maltolto" ai sensi del D.lgs. del 27.01.2010 n. 11. Il sistema di autenticazione basato sui codici anzidetti presuppone che la "carta di pagamento" sia materialmente nella disponibilità dell'utilizzatore, tale sistema è ormai superato in quanto non garantisce alcun livello di sicurezza poiché il codice CVV/CVC è riportato sulla carta stessa e chiunque l'abbia maneggiata, anche per un regolare pagamento, potrebbe conoscerlo. Diverso è il discorso se le transazioni sono protette da 3D Secure, il sistema di sicurezza diventato ormai uno standard per gli acquisti online. Il 3D Secure Code si basa su un protocollo che appoggiandosi a "3 domini sicuri" vorrebbe evitare i rischi derivanti dalla presenza di keylogger, software che registrano quanto viene digitato sulla tastiera; eliminare completamente le frodi è al momento impresa impossibile tuttavia questo sistema innalza notevolmente il livello di sicurezza nell'uso della moneta elettronica online. E' bene sapere che nel caso si registrino addebiti "indesiderati" è necessaria la pronta richiesta di blocco della carta e di storno dell'operazione. All'ABF (Arbitro Bancario Finanziario), ci si può rivolgere gratuitamente, in completa autonomia senza la mediazione di un legale, per risolvere controversie in materia bancaria o finanziaria, il solo neo è costituito dalla lentezza con la quale si perviene alla delibera, nel caso in questione 400 giorni dal deposito del ricorso. Per maggiori informazioni visitate il sito https://www.arbitrobancariofinanziario.it

CERCA NEL BLOG

I nostri post nella tua mailbox