mercoledì 4 maggio 2016

LA VOLKSWAGEN RIFIUTA DI TRATTARE CON LE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI

Il Movimento Consumatori, di concerto con altre associazioni facenti parte del CNCU (Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti), considerando inaccettabili le condizioni che la Volkswagen Italia, nella persona del suo CEO Massimo Nordio, pretendeva venissero a priori accettate e sottoscritte ha rifiutato di partecipare all'incontro voluto per fare il punto sul cosiddetto "DIESELGATE", incontro che si sarebbe dovuto tenere qualche giorno fa.
La Volkswagen pretendendo di imbavagliare le associazioni dei consumatori chiedeva:
- Un impegno alla riservatezza, vincolante al silenzio per ben 3 anni.
- Il totale divieto di utilizzo delle notizie emerse nel corso dell'audizione, anche in relazione ad azioni giudiziali o nei confronti di Autorità di regolamentazione e concorrenza.
- L'impegno delle associazioni ad informare per iscritto la Volkswagen qualora chiamate ad esprimersi di fronte alla pubblica autorità.
In pratica ancora prima di partecipare al tavolo la Volkswagen vorrebbe imporre a quanti si sono dati come scopo la tutela degli interessi dei consumatori un comportamento tanto assurdo quanto omertoso.
L'Unione Nazionale Consumatori, Altroconsumo, Cittadinanzattiva, Codacons e Movimento Consumatori si riservano quindi di agire giudizialmente nelle sedi più opportune per la difesa di tutti i cittadini che hanno riposto nella casa automobilistica transalpina un'immeritata fiducia.

CERCA NEL BLOG

I nostri post nella tua mailbox