mercoledì 26 febbraio 2014

VALUTAZIONE DELLE SOGLIE D'USURA: ANCHE LE POLIZZE D'ASSICURAZIONE RIENTRANO NEL COMPUTO

La Corte d'Appello di Torino ha ritenuto che i costi delle polizze assicurative obbligatorie siano da computare per la verifica delle soglie di usura nei contratti di finanziamento a titolo personale con cessione del quinto dello stipendio o della pensione. Sono state quindi rigettate le motivazioni addotte dalla finanziaria Prestitalia S.p.A. (del gruppo UBI) basate sul fatto che fino al 2010 la Banca d'Italia non prendeva in considerazione tali costi nella determinazione del tasso medio di riferimento. La Società in discorso è stata condannata  al ricalcolo delle rate e al risarcimento di quanto indebitamente incassato. Si stima che almeno un terzo dei contratti conclusi prima del 2009 abbia un Taeg vicino alla soglia d'usura, tasso che in alcuni casi viene superato se si prendono in considerazione i costi relativi alle polizze di assicurazione obbligatorie. I sottoscrittori di prestiti personali con cessione di un quinto dello stipendio possono rivolgersi per una valutazione allo sportello antiusura scrivendo a  usura@movimentoconsumatori.it.

CERCA NEL BLOG

I nostri post nella tua mailbox