lunedì 24 dicembre 2012

ACQUA: LA CONFERENZA DEI COMUNI DELIBERA ALLA FACCIA NOSTRA


Alla fine la conferenza dei Comuni ha deliberato escludendo la scelta dell'Azienda speciale di diritto pubblico con maggioranza schiacciante di 33 voti a favore e 18 voti contrari. La scelta era peraltro stata fatta molto prima della seduta ufficiale.
I sindaci del PD, praticamente all'unisono, hanno scelto di votare a favore dell'affidamento "in house" che contempla anche la possibilità di far gestire il servizio idrico da una società controllata da Lario Reti Holding, cioè la Idroservice Srl.
Questa opzione, che è la più caldeggiata dal sindaco di Lecco, Virginio Brivio, mette in pericolo la scelta referendaria sull'acqua, infatti la Lario Reti Holding è una società di diritto privato che opera nel mercato del gas e dell'energia elettrica e che per sua natura orientata al profitto.
Ma il referendum non aveva stabilito che l'acqua doveva restare fuori dal mercato?
Sì, questa era stata la volontà popolare che i sindaci non hanno voluto ascoltare e, con un colpo di mano, presentando una dichiarazione di intenti redatta precedentemente all'assemblea pubblica, hanno scelto di eliminare l'opzione dell'Azienda speciale di diritto pubblico, giusto per farci capire fin dall'inizio che "loro sono loro" e noi non contiamo nulla.
Ma la battaglia non si è ancora conclusa.
Ricordiamo a tutti i consumatori della Provincia di Lecco che hanno un credito nei confronti di Idrolario Srl che ammonta a circa 3 milioni di euro. Cominciamo innanzitutto a richiedere fin da subito quelli e con gli interessi.

CERCA NEL BLOG

I nostri post nella tua mailbox