martedì 29 maggio 2012

IL CONSIGLIO DI STATO POTREBBE ESAUTORARE L'ANTITRUST

Siamo fortemente preoccupati per le recenti decisioni adottate dall'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato in materia di tutela del consumatore, che prevederebbero l'esautorazione dell'Antitrust.
L'esistenza di una normativa settoriale, sottraendo la competenza all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, rischia di privare i consumatori di una reale ed efficace tutela nei confronti delle scorrettezze e degli abusi messi in campo dalle aziende. E'partita il 25 u.s.una lettera destinata alle maggiori Istituzioni ed al Ministro dello Sviluppo Economico, nella quale Adiconsum, Adoc, Adusbef, Cittadinanzattiva, Federconsumatori e Movimento Consumatori chiedono che la competenza relativa all'applicazione della normativa del Codice del Consumo e in particolare quelle delle pratiche commerciali scorrette, torni di competenza dell'Antitrust per tutti i settori, compresi quelli con autorità specifica. 
Il sistema in atto ha portato ad esperienze e risultati positivi: dal 2008 al 2011 l'Autorità ha concluso oltre 1000 procedimenti istruttori, emanando sanzioni nell'80% dei casi, per un ammontare di circa 100.000.000 Euro. 
Funzione importantissima quella svolta dall'Antitrust, non può e non deve venir meno in nessun settore, il rischio è quello di lasciare i consumatori in balia dei comportamenti speculativi delle aziende intente solo a far profitto: ciò alimenterebbe ulteriormente la sfiducia nel mercato ormai ai minimi storici.

CERCA NEL BLOG

I nostri post nella tua mailbox