venerdì 25 maggio 2012

EQUITALIA DISATTENDE LE ASPETTATIVE DEI CONSUMATORI


A distanza di ben due anni dall'azione inibitoria promossa da Movimento Consumatori per la perpetrata condotta abusiva, Equitalia manca un'importante opportunità di incontro con le associazioni di consumatori.. 

La tavola rotonda tra le principali associazioni dei consumatori e Equitalia si è infatti conclusa con tante promesse ed un nulla di fatto ed è per questo che il Movimento Consumatori, ha deciso di riservarsi l'opportunità di proporre una nuova azione inibitoria, 
al fine di convincere Equitalia all'adozione di comportamenti conformi allo Statuto del Contribuente e del Codice del Consumo, tra cui:
- il rispetto dei diritti dei cittadini mediante un'adeguata, corretta, veritiera,
esaustiva informazione ed azione;
- la cancellazione delle iscrizioni di ipoteca, all’epoca richiesta per debiti inferiori agli 8000 euro, ed oggi, richiesta per debiti pari o inferiori a 20.000 euro in conformità alle nuove normative; detta cancellazione deve avvenire in automatico a cura e a spese di Equitalia;
- la cancellazione dei fermi amministrativi per debiti pari o inferiori a 2000 euro;
- una carta dei servizi e maggiore trasparenza nelle richieste di pagamento e cancellazione di cartelle basate su crediti già pagati, prescritti,annullati, inesistenti;
- l’invio di cartelle monotematiche (o tributi,o sanzioni, o crediti previdenziali) in modo da mettere in condizione il cittadino di esercitare correttamente il proprio diritto di difesa.

CERCA NEL BLOG

I nostri post nella tua mailbox